mercoledì 26 settembre 2012

Effetto Ciglia finte: top coat Kiko e fibre artificiali Talika


Le ciglia finte non mi sono mai piaciute particolarmente, se non applicate più che bene da mani esperte, rischiano di involgarire l'occhio e di appesantirlo. Forse, l'effetto più naturale lo regala l'applicazione dei ciuffetti singoli e, in ogni caso, bisogna essere molto pratiche e fare attenzione alla colla che non deve lasciare tracce visibili. Io preferisco utilizzare il mascara o i nuovi prodotti che promettono di infoltire, volumizzare e allungare le ciglia. Tra le varie proproste cosmetiche, negli ultimi tempi, due in particolare hanno attirato la mia attenzione: il False Lashes Concentrate di Kiko e le Eyelash extender, le micro fibre di Talika, un marchio francese noto per i tanti prodotti dedicati alle ciglia.

venerdì 21 settembre 2012

Ad ognuna il suo correttore, istruzioni per l'uso



Vi è mai capitato di passare diverse "ore" davanti allo specchio tentando, invano, di coprire un "bubbone" e dopo varie passate di correttore vederlo ancora lì più pasciuto e rosso che mai?
Il correttore è uno dei cosmetici più usati in assoluto ma è anche quello che richiede una maggiore attenzione durante la scelta. E' uno strumento che puo' aiutarci a mascherare le piccole imperfezioni, ma se si scelgono texture e tonalità sbagliate si rischia di evidenziare il problema.

giovedì 6 settembre 2012

Rouge pur Couture di Yves Saint Laurent, vernice per labbra

Mentre passeggiavo per le vie di Parigi, mi piaceva osservare i tanti volti che affollavano i grandi boulevard, quanti colori e quanti stili mescolati insieme...la bellezza è un concetto inafferabile ma si manifesta in una miriade di piccole cose: nel modo in cui si cammina, in cui si sorride e si parla, nel modo di scostarsi una ciocca di capelli dal viso o nel gesto fugace di guardarsi in una vetrina per vedere se è tutto in ordine. Mi piace osservare le diversità e, ancor più, mi piace immaginare la vita di chi osservo...è un gioco fantastico ed è incredibile la quantità infinita di gente che vive le grandi metropoli, è una constatazione che mi fa sentire un puntino minuscolo all'interno di un'enorme galassia.

martedì 4 settembre 2012

La Maison Guerlain Avenue Des Champs Elysee 68, Paris

Il viaggio a Parigi in questo caldo Agosto 2012 ha portato con sè, oltre a "millemila" magnificenze, una particolare gratificazione che desideravo da tempo: una visita alla boutique Guerlain sugli Champs Elysee. Io amo molto questo marchio, è un brand un po' costoso ma i prodotti nati all'interno della maison parigina sono garanzia di qualità e impeccabilità, studiati e confezionati nei minimi dettagli, formulati con altrettanta attenzione. Ricordo con dolce nostalgia, quand'ero ragazzina , i minuti interminabili che passavo a guardare gli astucci dorati dei rossetti Guerlain e l'odore così femminile e unico delle ciprie e dei blush, una violetta che sa di buono e antico, un po' come l'odore che conserva la biancheria delle nostre nonne. E' un profumo che inseguo ogni anno a primavera quando vengono fuori le violette, mi fa sentire bene come poche altre cose al mondo! E spesso mi capita di aprire le scatoline del maquillage Guerlain solo per sentirne l'odore...(violetta-addicted-forever!)