martedì 4 settembre 2012

La Maison Guerlain Avenue Des Champs Elysee 68, Paris

Il viaggio a Parigi in questo caldo Agosto 2012 ha portato con sè, oltre a "millemila" magnificenze, una particolare gratificazione che desideravo da tempo: una visita alla boutique Guerlain sugli Champs Elysee. Io amo molto questo marchio, è un brand un po' costoso ma i prodotti nati all'interno della maison parigina sono garanzia di qualità e impeccabilità, studiati e confezionati nei minimi dettagli, formulati con altrettanta attenzione. Ricordo con dolce nostalgia, quand'ero ragazzina , i minuti interminabili che passavo a guardare gli astucci dorati dei rossetti Guerlain e l'odore così femminile e unico delle ciprie e dei blush, una violetta che sa di buono e antico, un po' come l'odore che conserva la biancheria delle nostre nonne. E' un profumo che inseguo ogni anno a primavera quando vengono fuori le violette, mi fa sentire bene come poche altre cose al mondo! E spesso mi capita di aprire le scatoline del maquillage Guerlain solo per sentirne l'odore...(violetta-addicted-forever!)

Non ero mai entrata alla Maison degli Champs Elysee e, prima di farlo, ho chiesto via mail se fosse necessario un invito. La risposta, gentilissima, recitava che l'entrata è libera e che non occorre nessun pass speciale. Ad accoglierci un numero esiguo di "commessi", eleganti in nero e dispensatori di sorrisi (sarà stato anche per il faccino delizioso del mio bimbo :). Entrati all'Institute, un raffinato palazzo di fine '800, ci si immerge immediatamente nell'atmosfera ricercata e lussuosa di Guerlain. L'arredamento richiama alla mente tempi lontani, gli espositori e i banconi sono in legno scuro con degli intarsi ai lati e le pareti arredate di un pregiato marmo.Dopo uno sguardo a tutte le collezioni esposte, ai profumi e al trucco meraviglioso di una consulente del marchio, io e famigliola veniamo accompagnati al piano di sopra. Usciti dall'ascensore veniamo abbagliati da un ambiente bizantino opulento ma non eccessivo, riccamente decorato da mosaici dorati, di tanto in tanto una nicchia con un profumo al suo interno: non c'è dettaglio che non sia curato e impreziosito.


 
Nella sala dei profumi, attorno a un enorme lampadario che illumina l'ambiente sottostante, scaffali concentrici in cui posano leggiadre tutte le creazioni dei profumieri Guerlain, bottiglie eleganti dal gusto retro e altre di gusto più contemporaneo. Mi prendo il tempo per assaporare quell'ambiente in cui tutto è confezionato in nome di una bellezza senza tempo, è come trovarsi dentro un sogno di stupore, in un luogo dove la storia e l'arte dei profumieri tenta da secoli di catturare una bellezza che si lascia rincorrere e mai afferrare. Nella sala trucco, una stanza con le pareti bianche e vasi di fiori freschi, tre poltroncine comode davanti a degli specchi rotondi e a uno scaffale con tutto il maquillage Guerlain, un piccolo salottino e una finestra su un cortile interno: è una stanza accogliente e fresca...un rifugio in cui passerei volentieri un'intera giornata per una remise en forme. Il nostro passaggio è segnato da una spennellata di cipria e qualche foto..(ma tornero'...si che tornerò garantito!)


Intenta a fermare quegli istanti con la mia macchinetta fotografica inciampo nella nuova collezione trucco autunno inverno 2012: Femme d'amour e femme fatale, questo il nome della collezione e quello che lascia intendere è che propone due look diversi, a seconda del lato che desideriamo tirar fuori (attenti maschietti!), uno più fresco e romantico e l'altro più seducente e vistoso. Quello che mi colpisce della collezione è la serie di blush a due colori,  chiamati Rose aux Joues Blush Duo , una cialda con un colore più scuro e mat e l'altra con un colore della stessa gamma del primo ma più chiaro e iridiscente (all'occorrenza uno dei due colori puo' diventare anche ombretto!). A seguire, L’écrin 4 Couleurs : una palette di ombretti dalle tonalità calde e intense che si chiama Les Fauves, caratterizzata da un mix di tonalità che vanno dall’arancio al marrone, il tutto racchiuso in un packaging oro brillante. I rossetti, i famosi rouge G, per l’autunno 2012 sono in cinque tonalità ed hanno formule di altissima qualità che comprendono particelle riflettenti perlate ma anche sostanze nutritive molto importanti come l’acido ialuronico, la vitamina A, il burro di mango. 
La novità della collezione, oltre ai blush duo, è rappresentata dai Rouge G L’Extrait : rossetti effetto gloss illuminanti e cremosi, disponibili in vari colori (dai rossi ai prugna ai marroni) e racchiusi in un astuccio dorato con specchietto incorporato (simile al mascara delle scorse collezioni).
 
Della nuova  collezione non ho preso nulla (!), ho preferito acquistare la cipria in polvere minerale Les violettes. E' una cipria impalpabile e trasparente, sulla pelle sparisce lasciando un effetto matt e luminoso, oltre a un ricordo olfattivo di violetta. La confezione è un piccolo scrigno dorato al cui interno c'è un piumino di velluto nero e l'apertura con i buchini consente con un click di far uscire la cipria che occorre. Costa 45 euro.
 
 
 
Se vi capita di passeggiare per la Ville Lumiere fate un giro all'interno della maison Guerlain, è un ambiente piacevole, quasi un piccolo museo della bellezza. Il luccichio del mosaico dorato, le scale avvolgenti di marmo bianco e quell'odore così armonico di fiori vi accompagneranno per lungo tempo, piccoli momenti di bellezza.
 
" Se montrer le visage nu, sans quelques touches de coleurs, est toujours un risque de ne pas étre reconnue":
"Mostrare il volto nudo, senza un tocco di colore, è sempre rischio di non essere riconosciuto" Olivier Echaudemaison, direttore creativo di Guerlain.
 
 

 

Nessun commento:

Posta un commento