venerdì 7 dicembre 2012

Dr. Hauschka, la cipria della nonna

Il titolo di questo post è dedicato a un ricordo olfattivo di quand'ero bambina: quando andavo a trovare la nonna Sarina e capitava che uscivamo insieme io la seguivo nel bagno e la ammiravo truccarsi...: apriva una scatolina di cipria profumatissima e dal piumino pulviscoli di un odore di talco e di buono, tipico dei belletti di una volta. Insieme alla cipria, un bel rossetto color ciliegia completava il suo look (che rispetta ancora, nonostante l'età!).
E' uno di quei ricordi che fanno star bene e che scaldano il cuore.
Immagine da http://www.gustoecologico.com/pro/1073 ( la mia non ve la mostro perchè è quasi finita eh eh!)

L'oggetto che mi aiuta a "rispolverare" questi ricordi è una cipria compatta che ho comprato diverso tempo fa, una cipria di Dr. Hauschka noto marchio ecobio tedesco, leader decennale nella bio-cosmesi per lo sviluppo di formule che si ispirano alla perfezione della natura.

I trucchi con gli inci ripuliti da siliconi e petrolati fanno sicuramente meno "danni" sulla pelle rispetto al meraviglioso e ruffiano make up di profumeria ma...c'è un dato che, per chi, come me, ama il mondo della cosmetica, salta subito all'occhio. Mi riferisco alla resa estetica di alcuni prodotti dall'inci "verde" che risulta ancora, nonostante i progressi nella ricerca, un po' meno gradevole e ruffiana esteticamente. E proprio l'assenza dei siliconi dalle formule bio che causa una scarsa aderenza del prodotto sulla pelle, ma non mi sento di fare di tutta l'erba un fascio: io faccio riferimento solo ad alcune marche ecobio che ho provato e che mi facevano desistere nella ricerca di altri belletti del genere.
Per fortuna non ho gettato la spugna e ho voluto dare un'altra chance alla categoria di makeup naturale con l'acquisto di una cipria compatta del brand tedesco di cui sopra.
La cosmesi decorativa Dr. Haushcka, oltre ad avere delle formule ricche di attivi, ha una resa estetica molto bella e raffinata...che si avvicina molto ai trucchi da profumeria che non hanno, però, la stessa sensibilità "verde" di cui il Dr. si fa portavoce.

La translucent powder  Dr.Hauschka è disponibile in versione compatta oppure in polvere, io ho preferito la compatta perchè più pratica da portare in borsa.
L'astuccio è di un nero minimale, all'interno uno specchietto e un piumino e la polvere decorata dalla serigrafia del marchio: particolare, secondo me, molto elegante (non scordiamoci che anche l'occhio vuole la sua parte). La texture è impalpabile e molto setosa, quasi fluida..la polvere di seta presente nell'inci ha questo scopo! Un insieme di fitoestratti e l'assenza di coloranti sintetici fanno di questa cipria una preziosa alleata per i ritocchi quando si è fuori o addirittura per completare il trucco perchè opacizza la pelle e la protegge senza ostacolarne la respirazione.
Rispetto ad altre ciprie che ho provato mi sento di dare un bonus in più a questo prodotto perchè è straordinariamente impalpabile, non fa strato, non si accumula nei pori, non lascia una sensazione di pelle che "tira", rimane trasparente e in più fissa il trucco egregiamente senza creare l'antiestetico mascherone.

Io la porto sempre con me per i ritocchi e non vedo l'ora di trovare un rivenditore Dr. Hauschka per poterne acquistare un'altra confezione...quella che ho l'avevo comprata da un sito inglese.
La confezione è di 9 gr e costa 23,50 Euro, a me è durata parecchio...più di due anni!

Per chi fosse interessato, ecco la lista degli ingredienti:

Talc, Serica (Silk) Powder, Mica, Solum Diatomeae (Diatomaceous Earth), Magnesium Stearate, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Rosa Damascena Flower Extract, Anthyllis Vulneraria Extract, Hamamelis Virginiana (Witch Hazel) Bark/Leaf Extract, Camellia Sinensis Leaf Extract, Parfum (Fragrance), Limonene*, Linalool*, Geraniol*, Citronellol*, Coumarin*, Citral*, Benzyl Benzoate*, Silica, CI 77491, CI 77492, CI 77499 (Iron Oxides).
*Componente degli oli essenziali naturali
 
 
Finisco questa paginetta con un'opera di Georges Pierre Seurat, pittore francese pionere del puntinismo:


Giovane donna che si incipria
(Dipinto autografo realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1889-90, è custodito nella Courtauld Institute Galeries di Londra. L'effigiata è la modella Madeleine Knoblock , talmente apprezzata dall'artista da meritare le sue attenzioni e il desiderio di immortalare un gesto apparentemente casuale ma tanto femminile e intimo, il cuore della toeletta).
 
 
 
 
 
 
 
:)
 

10 commenti:

  1. C'è un premio per te sul mio blog :) un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulina, molto carina a pensare al mio blog :)
      Grazie di cuore ^.^

      Elimina
  2. Ciao Vale, bella quella cipria, comunque ti do pienamente ragione sulla resa dei trucchi bio, non c'è paragone con i loro cuginetti di profumeria. Un bacione grandissimo! Meg ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Megguzza! Eh..la cosmesi ecobio deve fare ancora dei passettini ma questa cipria è un'eccezione, è molto bella, molto più di marchi da profumeria. Bacio

      Elimina
  3. Bella questa cipria!!
    Molto utile il tuo blog..
    Nuova follower...se ti va passa da me sarai la benvenuta!!
    http://lacicatricedelblog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefy! Grazie per essere passata da me...verrò a trovarti presto! ;)
    Bacio ^.^

    RispondiElimina
  5. Passa da me! c'è un giveaway sul mio blog!!!!

    RispondiElimina
  6. Mi piace il tuo blog!Ti ho conosciuta grazie all'iniziativa Kreattiva e ora ti seguo!Se ti va fai un salto da me,ne sarei felicissima :D!A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary! vengo a trovarti volentieri! Bacio ;)

      Elimina
  7. Ciao il tuo sito è molto grazioso complimenti! sono una tua follower :) se ti fa piacere passa dal mio e seguimi ank tu:) troverai inoltre un mega GIVEAWAY CON IN PALIO 2 NAKED ancora aperto :) un bacio :)

    http://kimkukys.blogspot.it/

    RispondiElimina