giovedì 7 febbraio 2013

Airbrush Concealer di Clinique: luce e correzione

Il miglior amico di una donna? Il copriocchiaie! Anche quando la zona del nostro contorno occhi non è particolarmente bluastra o cerchiata, un tocco di correttore puo' regalare uno sguardo più rilassato e luminoso. E poi...anche quando le occhiaia sono evidenti non sempre sono un problema così drammatico: se portate con disinvoltura, secondo un luminare di stile che è Diego Dalla Palma, possono addirittura rendere sensuale lo sguardo. Se il contorno occhi dovesse essere un problema, però, la cosmesi viene in nostro aiuto con dei prodotti creati ad hoc. Oggi voglio parlarvi di uno dei correttori migliori di sempre: l'airbrush concealer di Clinique. L'ho usato diversi anni fa ma credo che abbiano cambiato formula e texture perchè quando arrivò in profumeria era più coprente e denso. Ho avuto modo di ri-apprezzarlo attraverso i video tutorial di Lisa Eldrige. La make up artist londinese lo utilizza spesso nei trucchi che realizza ed è uno dei suoi prodotti jolly, immancabile nel beauty della guru.
Prima di acquistarlo ho aspettato di finire dei prodotti simili che avevo ma, alla fine, vinta dal desiderio di utilizzare un correttore che fosse leggero, illuminante e mediamente coprente ho deciso di comprare l'airbrush. Ebbene...lo utilizzo da un po' e in effetti non posso che confermare la validità di questo prodotto. E' un concealer e minimizza le occhiaie e le piccole rughe, è un illuminante perchè non fa strato e, secondo quanto leggo, nella sua formula sono presenti degli ingredienti che regalano luminosità alla zona del contorno occhi in base a una tecnologia ottica (uno sguardo veloce all'inci rivela la presenza di  vari siliconi ma non ho idea di cosa produca luminescenza ;).
Bisogna tener presente, però, che non illumina come un highlighter, non ha riflessi madreperlacei ma dei pigmenti che lo rendono luminoso ed evanescente, un po' come il famoso Touch Eclat di Yves Saint Laurent, ma rispetto a questo è più fluido e copre un pelino in più l'occhiaia (la coprenza rimane leggera però).
L'airbrush si presenta come un pennino e basta ruotare la parte sottostante per la fuoriuscita del prodotto dal pennellino incluso. Una noticina negativa la assegno alla quantità di prodotto: un miserrimo1,5 ml e al fatto che, se usato tutti i giorni, dura davvero poco. Caratteristica, questa, dei prodotti a penna.
Ha una texture molto leggera e fresca, si sfuma bene con i polpastrelli ed è adatto a tutte le età: il fatto, poi, che sia liquido lo rende particolarmente ideale per le pelli mature poichè non evidenzia i segni di espressione (l'ho provato a mia mamma e la luminosità che le ha dato allo sguardo era molto piacevole e non artefatta). Perfetto anche quando l'epidermide è un po' secca o sensibile ( tutti i prodotti Clinique sono testati oftamologicamente e non danno fastidio agli occhi!). Tre i colori in vendita: un rosa chiaro, un beige neutro e un salmone più scuro, io ho il beige neutro e si uniforma benissimo con l'incarnato, ne basta poco e lo sguardo appare davvero più riposato e fresco. Caratteristiche che invogliano a portarlo in borsa per dei ritocchi veloci ma efficaci!
L'airbrush costa 23,60 Euro ma ho visto che il prezzo varia da profumeria a profumeria.



Concludo lasciandovi una foto. Protagonista Anna Magnani: una donna che ha portato con fierezza le sue occhiaia...punta di fascino indiscusso del suo volto.
da www.filmtv.it

5 commenti:

  1. mi piacciono tanto questo genere di prodotti! Questo clinique non l'ho mai provato, ma altri a prezzo inferiore sì e ne sono innamorata!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualita prezzo,per te quali sono i migliori?

      Anto

      Elimina
    2. Ciao Big Anthony :),

      io ti posso raccontare la mia esperienza. Ho provato solo le "penne" di Clinique e Ysl ma credo riassumano un po' tutte le penne che si possono trovare nei vari espositori. Queste, però, hanno come valore aggiunto, che si ritrova nell'effetto estetico finale, la qualità delle formule. Da quando è uscita la famosa pennina d'oro di Ysl le repliche sono arrivate tutte puntuali ma nessuna, a mio avviso (raccogliendo diverse opinioni), raggiunge la perfezione del touché eclat. L'airbrush di Clinique è un ottimo prodotto, molto leggero e fresco. L'effetto finale è un mix tra concealer e illuminante (ma molto discreto).
      Il touché eclat, invece, ha una coprenza maggiore ed è parecchio illuminante, schiarente.
      Solo un'accortezza: vanno stesi poco per volta e con minuscoli tocchi delle dita.
      Costicchiano è vero, ma sono prodotti che hanno una resa impeccabile!
      Grazie, ciao!
      :)

      Elimina
  2. ...passa da me!
    C'è un premio per te!!!

    xoxo
    Chiara

    http://www.chiacchierachiara.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Aggiungo che, usato quasi tutti i giorni, questo concealer dura 5 mesi...Non è poco! Me ne sono accorta perché non ha girato più il tappo che si trova alla fine del pennino. Sono contenta perché finisco finalmente un prodotto :)

    RispondiElimina