venerdì 24 maggio 2013

Unta e bisunta con il Triderm di Bionike

 
Capita a tutti di prendere delle piccole grandi fregature cosmetiche, quella che vi racconto oggi nasce dall'esigenza, un po' immediata, di acquistare un prodotto non disseccante da utilizzare sotto la doccia. I bagnoschiuma soliti, se pur con ingredienti ben valutati, li sentivo un po' aggressivi e la mia pelle, causa il passaggio da una stagione all'altra, necessitava un sapone molto emolliente e oleoso, idratante.
Mi trovavo in farmacia per altre commissioni e mentre venivo servita ho chiesto un prodotto lavante, con le caratteristiche di cui sopra. La signora farmacista, ignara delle mie "fisime" sull'inci dei cosmetici, mi ha proposto il Triderm della Bionike, azienda italiana nota per la produzione di linee dedicate alle pelli intolleranti (!). Fiduciosa della presentazione entusiasta della farmacista e impremurata causa marito e bimbo in macchina ad aspettare, ho acquistato tutto senza soffermarmi sulle varie etichette, cosa che invece faccio qualsiasi cosa compri.
Una volta a casa e, incuriosita dal nuovo arrivato, ho passato in rassegna scatola, foglietto illustrativo e inci, di cui copio la lista: Paraffinum Liquidum (Mineral Oil), Sorbitan Oleate, Laureth-4, Phenyl Trimethicone, Isopropyl Mirystate, Laureth-7, Profumo (Fragrance).
Ecco...la fretta è stata cattiva consigliera e, nonostante non mi piacesse prima ancora di usarlo, ho deciso di provare lo stesso questo prodotto.

 

Non riesco a descrivere la sensazione provata con l'applicazione di questo bagno oleato.
Da diversi anni aborro ingredienti come petrolatum e affini, con questo prodotto non ho prestato attenzione e ho pagato le conseguenze, dopo la doccia la pelle era parecchio arrossata perché per togliermi la sensazione di unto ho dovuto strofinare parecchio con una spugna.
La mia è un'esperienza soggettiva e del tutto opinabile, la mia critica non passi come una censura a questo tipo di prodotti ma, avendone provati diversi, il petrolatum nell'inci dei cosmetici su di me ha sempre la stessa orrorifica resa "estetica" . Il  Triderm per me è un olio appiccicoso e per niente lavante...l'ho provato e riprovato diverse volte perché mi dispiaceva buttare via 13 euro così ma, davvero, è uno dei prodotti peggiori mai provati in vita mia.
Il petrolio, se pur raffinato per usi cosmetici,  non ha effetti benefici o curativi sulla pelle...anzi! La soffoca e non le permette di respirare, alla lunga potrebbe avere effetti molto negativi sulla pelle (secchezza, irritazioni e chi più ne ha più ne metta: anche queste cose le ho sperimentate sulla mia pelle).

Ecco perché sono convinta dell'importanza di saper leggere le etichette di cio' che si acquista.  Soprattutto leggiamo la lista degli ingredienti delle creme per il viso o per il corpo e tutto cio' che dovrebbe portare beneficio alla nostra pelle imparando a evitare tutto cio' che è superfluo o dannoso.

Per quanto riguarda, invece, la cosmesi decorativa, il make up, questo puo' essere struccato e tolto via della pelle. I siliconi presenti e altri ingredienti poco green faranno meno danni rispetto a una crema che rimane sulla pelle e viene da essa assorbita. Bisogna, però, struccarsi tutte le sere, esfoliare la pelle e fare delle maschere purificanti che aiutino i pori a mantenersi puliti (il passaggio radicale al make up eco bio è ancora un po' lontano per me, nonostante sia un settore in forte ascesa e in miglioramento).


Vi lascio il link di un articolo sui petrolati, merita di essere letto...
http://apriamogliocchi.blogspot.it/2010/10/i-petrolati.html







5 commenti:

  1. Ottimo post!
    Mi sono imbattuta per sbaglio nel tuo blog , girovagando un pó in rete.. Ho dato una sbiriciatina ai post precedenti.. E sono tutti assolutamente fantastici!Ti seguo molto volentieri in modo da restare aggiornata sui nuovi post! Se ti vá puoi passare a dare un occhiata sarai la benvenuta! Allora aspetto aggiornamenti ! A presto cara..
    Un bacio , Chantal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta MissCherry!!Grazie per i complimenti, sei molto gentile! :) Verrò a trovarti volentieri, a presto ciao!!

      Elimina
  2. Ciao Popetta! Sono capitata sul tuo blog per caso e ho subito trovato questo post sul Triderm molto utile. Ho infatti comprato questo prodotto un paio di mesi fa e anch'io non mi sono trovata bene. Speravo, soffrendo io di psoriasi, che mi aiutasse a mantenere la pelle più morbida e idratata, ma non ha funzionato. Vista la tua esperienza, quali sono gli ingredienti da privilegiare. Hai dei consigli su qualche prodotto in particolare? Grazie e complimenti per il tuo blog!! Marinella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marinella! Grazie per essere passata da qui! ;)

      Io posso consigliarti cosa evitare...il petrolatum anzitutto! Nei bagnoschiuma e anche nelle creme corpo (perché fa soffocare la pelle irrimediabilmente). Puoi optare per dei prodotti eco bio dedicati ai bebè: così sei sicura sulla qualità degli ingredienti e la tua pelle non verrà aggredita ulteriormente.
      Baci, ciao! :)

      Elimina
  3. Grazie mille. Se guirò il tuo consiglio!! Marinella :-)

    RispondiElimina