venerdì 26 luglio 2013

La base non è acqua...

 
Da quando hanno fatto il loro ingresso nel mondo della cosmesi non se ne puo' più fare a meno: i primer o basi per trucco sono alla portata di tutti mentre qualche tempo fa erano strumenti per i professionisti del settore.
I primer, detti così perché si applicano "prima del trucco", sono dei super alleati  per mantenere inalterato, e quindi fissarlo, il make up per molte ore e per valorizzare i pigmenti dei prodotti che, applicati su una base neutra e con ingredienti che catturano le polveri, si mantengono più vivi e intensi. D'estate il primer diventa un must have, soprattutto per il trucco degli occhi per via delle possibili sbavature a causa del caldo.

Sono dei prodotti "salva beauty" ma vanno usati con parsimonia perché pieni di siliconi e ingredienti che occludono i pori. Con l'utilizzo costante e poco accorto la pelle potrebbe soffrirne (vedi pelle più sporca e pori più visibili). Percio' è importante struccarsi accuratamente prima di andare a nanna.

Da anni avevo eletto a mio primer occhi preferito quello della Urban Decay, il Primer Potion (ne ho parlato qui e qui) : l'ho provato anche in colorazioni diverse dalla neutra e, tranne qualche raro caso, ha vinto tante prove, una fra tutte la scorsa estate al matrimonio di mia cugina in Sicilia con 42° all'ombra (e non è poco!!).
Con un sorriso penso alle schiere di convertite al primer: da perfetto sconosciuto è diventato uno dei prodotti più acquistati negli ultimi anni in profumeria.
E' in assoluto uno degli ausili più utili e importanti per far durare tanto il trucco ed evitare, così, sbavature e occhi "panda", soprattutto per le occasioni speciali dove desideriamo apparire al top. Primer addicted a me, vi presento uno degli ultimi acquisti felici.

Da qualche tempo avevo letto di un altro primer occhi molto valido...Il Pro-prime smudge proof eyshadow base di Nars, uno dei marchi più sofisticati e stravaganti nel panorama cosmetico, nonché uno dei miei preferiti.
Il problema era la reperibilità del suddetto marchio, lo si poteva acquistare solo all'estero (infatti i viaggi in Francia erano una buona occasione per sostare, ammirare e svaligiare gli espositori Nars): da poco tempo, con grande gaudio, il marchio francese è acquistabile online da Sephora.it...era ora!

Avevo visto diversi tutorial di Lisa Eldrige dove il primer di Nars era sempre in bella mostra..."Se lo apprezza una guru all'altezza di Lisa...dev'essere per forza un prodotto valido, voglio provarlo".
Detto fatto...! Approfittando di uno sconto del 20% ho acciuffatto nel carrello virtuale suddetto primer e ho aspettato con ansia di provarlo. 

Lo Smudge Proof di Nars è contenuto in un astuccio da "gloss" e si preleva con lo stesso sistema dei gloss: il prodotto è in crema bianca e inodore. Per ottenere un risultato impeccabile basta prelevarne un po', adagiarlo sul dorso della mano e applicarlo con le dita sulle palpebre e attorno all'occhio. Si asciuga rapidamente e la sensazione prima è quella di un lieve tiraggio agli occhi, una sensazione leggera e sopportabilissima che tende a svanire. Rimane una superficie omogenea e impalpabile che mantiene brillante, fresco e inalterato il colore del make up fino a quando non si decide di struccarsi.
E' un prodotto a prova di occhi sensibili: testato oftamologicamente e dermatologicamente non crea alcun fastidio alla zona delicata del contorno occhi.
Da subito mi è sembrato migliore rispetto al primer di Urban Decay. Con il Nars il trucco rimane perfetto per molto più tempo...tanto perfetto che mi dispiace sempre un po' struccarmi! L'unico aspetto che potrebbe dare lievemente fastidio è quel leggero effetto tensore alle palpebre. Credo che applicandone poco si senta molto meno.
Il Pro Prime Smudge Proof di Nars costa 25 Euro per 8 g.


"Il make up non è una maschera, ma deve rivelare l'essenza nascosta in ogni donna".
Francois Nars

1 commento: